Una Carta per (noi) due, la mia esperienza tra ristoranti e cinema di Roma



Tra qualche giorno saranno già trascorsi 8 anni dal giorno in cui ci siamo innamorati. Sono cambiate tante cose, tutto intorno a noi, ma non quel NOI. Tre parole per unire due persone che crescono insieme ed affrontano da sole tutte le difficoltà, uniti, sicuri di potersi capire e contare l'uno sull'altra, nonostante il resto, nonostante gli altri, nonostante le dure prove che spesso ci siamo trovati davanti.
Non siamo mai stati una coppia sdolcinata, penso al contrario che siamo decisamente folli nella nostra normalità. Abbiamo passioni simili che ci rendono piacevole trascorrere del tempo insieme, scegliendo di farlo non come riempitivo, non per solitudine, ma con la consapevolezza che ci concederemo qualcosa di bello per noi.
Io con i miei "cazziatoni" come li chiami tu, e tu con le tue...boh non mi viene in mente niente, perché chi sopporta di più tra di noi, sei decisamente tu, devo ammetterlo.
L'occasione di passare del tempo fuori casa è capitata con il tuo compleanno, in realtà non c'era molto tempo per festeggiare e stare insieme perché tu l'indomani avevi un aereo per Milano alle 4 del mattino ed io dovevo andare a lavoro.
Abbiamo approfittato di Carta per due per concederci una serata come piace a noi: abbiamo cenato da Bakery House. Tu hai preso un mega humberger glassato al whisky, una delle specialità della catena americana, super ghiottissimo ed io delle tortillas con pollo e avocado ed un'insalata di fagiolini, feta, pistacchi ed olive, buonissima.



Ci basta poco, condividere una cena al volo, senza troppe pretese, sorridere di un bambino che, accanto a noi, alla domanda "a che gusto vuoi il succo di frutta", risponde "cioccolata" e pensare che tra qualche anno risponderà "alla birra".


Per il dolce, cupcake red velvet e una mini torta a forma di cuore con duck face, un "avanzo" di San Valentino che a noi, fa ancora molta gola e decidiamo di portare a casa.
Con Carta per due pago la metà su tutto, escluso le bevande e devo ammettere che il mio portafogli ringrazia. È stata una piacevole scoperta e considerando che usciamo spesso soli soprattutto durante la settimana, per un cinema, un teatro o una cena veloce, è davvero conveniente.


Se non sapete come funziona potete consultare il sito Carta per due, ma è semplicissimo: si fa l'abbonamento alla carta, va dal semestrale che costa solo 36 euro all'annuale da 59 ed infine il biennale 89. Nei ristoranti selezionati, controllando i giorni in cui è coperta Carta per due, potrete pagare la metà mostrando la carta e non avete limiti, nel senso che potete andarci tutte le volte che volete (senza prenotare mesi prima)! Per cinema, teatri e mostre, invece, il biglietto viene ridotto. 


Subito dopo, infatti, siamo andati al vicino cinema Lux a vedere The eightful eight di Tarantino, pagando il biglietto ridotto. Sul sito potete tranquillamente consultare la lista di tutti i ristoranti, cinema, teatri e mostre di Roma o della vostra città in cui è attivo il circuito Carta per due e scegliere tra tantissime proposte.


A proposito, devo uscire perché questa domenica a pranzo voglio provare un nuovo ristorante dove fanno tutto a base di pesce e potrò pagare la metà con Carta per due!
Ps: ovviamente, non occorre essere fidanzati per sfruttare al meglio Carta per due, si può usare tranquillamente anche con la migliore amica/o amante, parenti o conoscenti, ma anche decidere di fare un regalo!
Vuoi scoprire cos'altro ho fatto con Carta per Due? Seguimi su Facebook visualfashionist blog e Instagram visualfashionist blog!