Shorts di jeans a vita alta e parka, outfit autunnali e pensieri su di te


Qualche sabato mattina fa. Angoli di Roma senza smog e rumori molesti. Foto e risate e poi, soprattutto(/i) Tu, ci sei tu accanto a me ed io non vorrei nessun altro.

Non vorrei nessun altro a vedermi con gli occhi gonfi o la faccia sfatta, mentre piango lacrime amare o mi perdo in risate sguaiate, mentre mi chiudo in me stessa o ti chiedo di aiutarmi. Mentre sbaglio qualcosa o, invece, mi accorgo di farla bene e voglio condividerla con te.
Mentre penso che devo cambiare e tu mi dici non farlo, mai, per nessuno. Mentre penso che il tuo sorriso sia ancora il più bello che abbia mai visto ed il tuo animo il più profondo che abbia mai esplorato. Che le fortune si misurano così, avendo uno come te affianco e non dal conto in banca o dai like su Facebook, o dal diventare qualcuno che non sei tu solo per compiacere gli altri.
Mentre penso a tutto questo, ti guardo e mi rendo conto di quanto siamo diversi, io una grafomane senza speranza che deve mettere sempre nero su bianco qualcosa e tu così silenzioso e riservato, che mi dici sempre "Io non so scrivere, ci metto un'ora per scrivere una frase" e lo so bene, ma quello che dai è molto più grande e non sono mai state solo parole.












Cosa indossavo: per me il weekend, e penso un po' per tutti, è sinonimo di relax e comodità anche dal punto di vista dell'abbigliamento. Le temperature non troppo fredde permettono ancora di osare con capi presi in prestito dal guardaroba estivo. Trovo comodissimi gli shorts di jeans (Pimkie) a vita alta, dopo tanto ho trovato un modello che fa al caso mio; il parka (Zara) è uno dei miei capispalla preferito, versatile, pratico, potrei dire quasi che li colleziono perchè ne ho per tutte le temperature, con o senza imbottitura, persino uno estivo di cotone. (Qualcuno dovrebbe fermarmi!).
La camicia bianca che indosso è di Fracomina un brand italiano che realizza capi interessanti sia dal punto di vista della qualità che del prezzo. Diciamo che questo capo è diventato davvero un passepartout per il mio guardaroba, la indosso tranquillamente dai colloqui alle uscite all'insegna del relax come questa. 
New entry la mia borsa firmata Too Italy, se non conoscete questo brand vi consiglio di dare un'occhiata alle loro creazioni. Le borse sono realizzate artigianalmente con linoleum, un materiale "insolito" per una borsa, ma devo ammettere di grande praticità e resistenza. Si può tranquillamente pulire con un panno e quindi non preoccuparsi eccessivamente di poggiarla senza troppa attenzione di qua e di la. (Ho avuto la fortuna di fare un salto nel loro laboratorio ad Orvieto, ne ho parlato qui).
I biker boots sono ancora stabili tra i trend della nuova stagione fredda, io personalmente li abbino quasi a tutto perchè non sono un amante dei tacchi, certo non saranno il massimo dell'eleganza, ma nelle situazioni informali sono decisamente una scelta azzeccata.
I cappelli (Accessorize) sono un'altra delle mie passioni invernali, rendono ogni look prezioso oltre alla comodità e praticità nel combattere vento e freddo tenendo sempre i capelli in ordine.

Ti è piaciuto questo post? Continua a seguirmi su Facebook e Google Plus!

Etichette: , , , , , , ,