Domani a Rebibbia con Miss Italia per la sfilata Neroluce, brand nato dal laboratorio "Ricuciamo"



Come ormai saprete, se seguite questo blog, da due anni sono a stretto contatto con il mondo di Miss Italia. La mia avventura con Patrizia Mirigliani e l'organizzazione del celebre concorso di bellezza è iniziata nel 2012 ed ad oggi è più attiva che mai. Merito delle persone strepitose che fanno parte dell'organizzazione e che davvero mi hanno accolto prima come persona e poi come professionista della comunicazione, facendomi sentire parte di una grande famiglia.
In questi anni ho apprezzato la grande attenzione, cura e rispetto con cui tutto lo staff di Miss Italia si è sempre approcciata al mondo femminile e alle sue tematiche, soprattutto le più delicate.
E' un concorso che esalta la bellezza femminile, dentro e fuori, le fragilità della donna, ma anche la caparbietà, la voglia di farcela e di rinascere, sebbene spesso tutti questi grandi meriti non trasparino dal prodotto televisivo, che suo malgrado deve essere incastrato tra i rigidi paletti dell'auditel e della pubblicità, facendo passare in secondo piano piccole grandi iniziative realizzate nel corso dell'anno.

Per questo sono molto emozionata all'idea di partecipare domani ad evento che sono sicura non mi lascerà indifferente. Sarò, infatti, assieme allo staff di Miss Italia,  alla Miss in carica Giulia Arena, alla Patron Patrizia Mirigliani ed altri imporanti nomi della comunicazione e della moda, nel carcere di Rebibbia presso la divisione femminile, per seguire la sfilata del brand Neroluce nato dall'impegno e dall'amore delle detetenute lavoratrici del laboratorio "Ricuciamo" della casa circondariale.

Un progetto nato dall'Associazione Gruppo Idee, che da anni lavora per il reinserimento sociale dei detenuti, attraverso il suo Presidente Dott.ssa Zarina Chiarenza e la Responsabile dell’organizzazione dell’evento, Germana De Angelis, in collaborazione con la Patron di Miss Italia Patrizia Mirigliani e con la stilista Sabrina Minucci.

Sono emozionata e curiosa e felice, perchè amo vedere donne che sostengono altre donne. E sono felice di contribuire nel mio piccolo nel divulgare questo progetto e farne in qualche modo parte.

Se volete ripercorrere le mie avventure con Miss Italia 2013, cliccate quì. (C'è anche un piccolo video riassunto).

Etichette: , ,