La felicità è un modo di viaggiare non una destinazione


Che poi una si affanna tanto, corre, si dispera, cerca di dare sempre il massimo per raggiungere quell'obiettivo, scalare quella montagna o più miseramente comprarsi quelle scarpe che ci avrebbero reso davvero felici, ed invece niente.
La felicità non si raggiunge così, o almeno quel tipo di felicità lì dura poco, il tempo di porsi un'obiettivo più grande, una montagna più alta o passare semplicemente dinnanzi ad una nuova vetrina.


"Perchè la felicità è un modo di viaggiare, ma una destinazione".
Me la dovrei stampare bene in mente questa frase, o forse scrivermela indelebilmente sul corpo perchè è davvero qualcosa che spesso mi sfugge.



Qualsiasi problema, qualsiasi situazione ci lasciano qualcosa nel bene o nel male, ma nel modo in cui le affrontiamo che possiamo trovare la differenza.
Ed io voglio riuscirci ogni giorno di più.



Buon fine settimana a voi che passate di quì.
Se vi va di supportare il mio blog e di leggere questi pensieri sparsi tra una caffè al pc o un momento di sano cazzeggio, mi farà piacere leggere le vostre opimione e commenti.
Su facebook mi trovate quì
Su twitter ed instagram per chi proprio è masochista!

















Etichette: ,