Sanremo 2013, seconda serata: dai tatuaggi di Malika agli abiti di Bar e Annalisa




Seconda puntata di Sanremo, decisamente più glamour della prima, ecco cosa ho apprezzato:

- il fascino e il sorriso disarmante di Bar Refaeli vestita Roberto Cavalli (il tailleur nero di  pizzo non l'ho apprezzato tantissimo ammetto).

- I tatuaggi di Malika Ayane in particolare quello sulla schiena ed il contrasto con la sua personalità apparentemente timida e riservata.
 
- lo smalto nero di Max Gazzè

- l'abito scollato vedo e stravedo di Luciana Litizzetto, perchè ogni donna ha qualche asso nella manica.

- l'outfit di Annalisa Scarrone firmato Blugirl: romantico, bon ton, giovane e fresco come lei. Assieme al make up e all'acconciatura romantica, perfetti.







Cosa non mi è piaciuto:

- il tailleur di Carla Bruni,  la sua magrezza, ma soprattutto le sue scarpe (la punta quadrata ed il tacco a rocchetta non si vedevano dai tempi di Robespierre)

- i vestiti delle schermitrici, eccessivo soprattutto quello color cipria.

- l'abito di Filippa Lagerback, non la valorizzava e poi il tessuto mi sembrava eccessivamente pesante, mentre le scarpe erano troppo estive.





Etichette: , , , ,