And the winnter is... Oscar 2013: pagelle ai look di Vf




A Los Angeles sono stati assegnati ieri sera gli Oscar e non posso che essere felice nel sapere che il mio attore preferito Christoph Walz lo abbia vinto come migliore attore non protagonista in Django Unchained.



Ecco i premi principali: 

Miglior film: Argo di Ben Affleck
Migliore attrice protagonista: Jennifer Lawrence per Il lato positivo
Miglior attore protagonista: Daniel Day-Lewis per Lincoln
Migliore attrice non protagonista: Anne Hathaway per Les Misèrables
Migliore attore non protagonista: Christoph Waltz per Django Unchained
Miglior regista: Ang Lee per Vita di Pi
Migliore sceneggiatura originale: Quentin Tarantino per Django Unchained
Migliore sceneggiatura non originale: Chris Terrio per Argo
Miglior film in lingua straniera: Amour (Austria)
Miglior film d'animazione: Ribelle - The Brave di Mark Andrews e Brenda Chapman


La cerimonia degli Oscar è un momento magico per chi ama il cinema e tutto il mondo che vi ruota attorno.
Ed è bello vedere così tanti talenti del grande schermo tutti insieme, molti di loro tra l'altro è praticamente impossibile vederli in giro, paparazzati quà e là.
Sono schivi, restii alla vita mondana, amano la vita semplice di chi non è un personaggio che deve puntare nella sulle apparizioni pubbliche per fare carriera.



Ma torniamo all'aspetto che forse più interessa ai lettori di questo blog o a chi è passato per curiosare: il red carpet e gli abiti.

Devo ammettere che nessuno degli abiti mi ha fatto particolarmente perdere la testa, ho trovato tutto un pò già visto, sebbene gli abiti non si possano non trovare meravigliosi.

Partiamo dalla vincitrice della statuetta come miglior attrice Jennifer Lawrence in un abito (meringa) di Dior Couture. Bello per carità, ma le è costato un rovinosa caduta al momento del ritiro della statuetta...
, Jennifer Lawrence per la bellezza e l'abito Dior Couture merita un commento positivo.
No, all'effetto sposina sulla torta, vista la giovane età mi sembra un pò eccessivo...




No a Kristen Stewart. A parte le occhiaie, ok quello può succedere a tutti, ma i capelli? Non si commentano.
L'abito Reem Acra sembra senza forma, non veste o meglio valorizza, la silhouette l'abbiamo sicuramente vista in momenti migliori.


Nì: Kerry Washington in Miu Miu. I capelli non si commentano, in Django era bellissima senza un filo di trucco, ma quì sebbene l'abito sia bello, si poteva fare decisamente di più.


Nì anche per Charlize Theron in Dior Couture, sembra Anne Hathaway di qualche anno fa...il suo punto forte sono spalle, collo e gambe, più che sul decolletè avrei puntato sullo spacco.


Nì anche Jennifer Aniston in Valentino. Un enorme abito rosso senza fronzoli, liscio, abbinato alla clutch.
Per un vestito così elegante ci saremmo aspettati almeno un raccolto o una piega ad onde, elegante e raffinata. I capelli asciugati così mi sembra lascino l'outfit a metà.



Nì Naomi Watts in Armani Privè, il colore dell'abito non mi fa impazzire sulla sua pelle chiara. Mi piace il raccolto spettinato.




Nì Anne Hathaway in Prada: troppo bianca, troppo magra, capelli troppo corti, vestito troppo chiaro, mi sembra ancora intrappolata nel personaggio di Fantine dei Miserabili.



Sì, Helen Hunt in H&M: pollice alzato per l'abito che non avrei mai pensato provenire dal celebre colosso low cost. (Peccato le pieghe!).


No Renèe Zellweger in Caroline Herrera: una sorta di seconda pelle fatta di paillettes. Complimenti per il fisico ritrovato, ma l'abito non lo esalta affatto.


No Halle Berry in Versace. A volte mi sembra che Hally non sia più uscita dal suo personaggio 007. Il taglio di capelli lo trovo un pò passato e l'abito, seppure Versace, leggermente anni '80 '90.




Nicole Kidman in L'Wren Scott. Da dove iniziare? L'abito a sirena tempestato di paillettes, con ricami a spirale non è stato la migliore scelta che l'attrice potesse fare.
E voi cosa ne pensate? Avreste salvato qualche look?



Etichette: , , ,