||Women|| Le donne che risorgono dopo storie sbagliate: Katie Holmes




Quante volte per amore le donne sacrificano tutta la loro vita, lo hanno fatto le nostre madri e ancor di più le nostre nonne, quando la donna, sebbene libera, era ancora vincolata ad un'immagine da focolare, matrona di famiglia.

Mia madre, ogni tanto, mi racconta che quando lei era giovane, se una ragazza era da sola a diciott'anni era considerata "zitella", ovvero, nessuno la voleva...
Non si era "zitella" per scelta; cosa che invece, adesso, succede molto più spesso, tanto che la parola stessa, il sostantivo, si è transformato nel ben più "glamour" 'single'.

Eppure, certe cose sono ancora dure a morire, certi istinti o debolezze, paure, ricatti morali, compromessi a cui spesso si scende, per amore.



Ed in questi giorni sono tanti i giornali che parlano della storia d'amore tra Tom Cruise e Katie Holmes giunta al capolinea, e che traccia i contorni di una relazione che non era rose e fuori come sembrava: Katie, per Tom, aveva rinunciato alla carriera, ai viaggi con i colleghi, ai tacchi e alla sua libertà, in un certo senso...e non sappiamo tutto!



Ora che è riuscita a dire basta a questo matrimonio, si tiene stretta sua figlia Suri, ma riprende in mano la sua vita.
Su Elle America posa per un servizio che tira fuori tutta la sua anima sexy ed allo stesso tempo fresca e ingenua, come la Joey di Dawson Creek che ce l'ha fatta conoscere.

Noi donne dovremmo capire quando dire basta, ma non è semplice perchè spesso si ha paura, di rimanere sole, di non essere più amate, di essere troppo grandi per ricominciare d'accapo...
Si ha paura della violenza, dei ricatti, si teme per i propri figli...

Ma alla fine dovremmo solo pensare che la vita è una e vale la pena viverla...ma una cosa mi fa male, sentire o leggere di femminicidi, come vorrei che le donne fossero solo amate...

Etichette: , , ,