Tutti i 'fashion trucchi' da avere in ufficio: kit emergenze




 Passo quasi 12 ore al giorno fuori casa di cui 9 in ufficio è chiaro che, per ogni fashion addicted che si rispetti, sia necessario avere tutto il 'necessaire' per qualsiasi emergenza.

Mi capita spesso di essere il punto di riferimento di colleghe e colleghi (sì anche gli uomini) che mi chiedono di tutto (dalla pinzetta per le sopracciglia ai cerotti) e mi sento sempre ripetere la stessa frase: "Come fai ad avere tutto!".
Semplice! Da quando vivo a Roma ho imparato che se non hai le cose che potrebbero servirti dietro, dovrai restare in emergenza fino all'ora di rientro a casa che spesso è in tarda serata.
 Ciò significa che se c'è un'alluvione (come è successo quest'anno), se sei invitata ad un aperitivo all'ultimo minuto, etc, etc...e sei organizzata, hai qualche chances di sopravvivenza.
Scherzi a parte ecco cosa, secondo me, non deve mancare nei cassetti e sulla scrivania di ogni fashionista pignola che si rispetti (rido):

1. Cerotti: non so a voi, ma a me il paio di sandali o ballerine nuove mi provoca sempre tagli incredibili e senza cerotti non saprei come andare a pranzo a piedi senza lacrime di dolore.

2. Deodorante: io arrivo in ufficio che neanche Schumacher dopo dieci giri di pista al Gran Premio, sudata e stremata dal traffico romano, il deodorante è la mia salvezza! e soprattutto quella dei miei colleghi...tra l'altro ho da poco scoperto che ne esiste uno da usare sui vestiti che non fa formare aloni e cattivi odori della Sauber, è sempre con me!

3. Cipria, rimmel, matita occhi, mascara e burrocacao: la base di un piccolo beauty case perchè il trucco va sistemato dopo un pò di ore, per avere un aspetto più fresco, nonostante tutto!

4. Salviettine multiuso: io di solito ho quelle che si usano per i bambini che sono delicate con un ottimo profumo di buono e si possono usare un pò per tutto.

5.Una piantina: io ho Giannina, la mia pianta grassa travasata in una tazza rossa che non usavo più, quando sono arrabiata con qualcuno parlo con lei 'con il pensiero' (almeno non può rispondere), la tattica è semplice:  faccio finta che Giannina sia la faccia della persona che non sopporto e  gliene dico di tutti i colori...(sono esaurita, lo so!!!)

6. Ombrello: ovvio che serve.

7. Ballerine: se avete i piedi dolenti per i tacchi o vi è entrata l'acqua per la pioggia negli stivali.

8. Tazza e tè (o camomilla, infusi): per riscaldarsi o fare una pausa.

9. Un cardigan: d'Estate l'aria condizionata può mettere a dura prova la nostra cervicale e d'Inverno non si ha mai abbastanza caldo!

10. Foto e bigliettin ricordo: basta la foto di un caro o un bigliettino piacevole attaccato al pc per sentirsi subito meglio e ritrovare il sorriso magari in una giornata no, pensando alle cose belle o a momenti piacevoli.

Se avete altri feticci da ufficio raccontate! Sono curiosa :)

Un'ultima cosa, se vi va seguitemi su Facebook vedremo insieme tante idee e tendenze per la Primavera Estate 2012, cliccate "Mi piace"!



Etichette: ,